Fujifilm Instax Mini 90

Dopo averla vista sui siti internazionali di Fujifilm, finalmente è arrivata anche in Italia la nuova Instax Mini 90 Neo Classic, ultimo modello della fortunata gamma di fotocamere istantanee di Fujifilm che si caratterizza per l’originale design retro e che, secondo le promesse della casa, dovrebbe portare con se alcuni miglioramenti qualitativi nelle immagini rispetto alle precedenti fotocamere.

All’apparenza, la nuova instax sembra ricalcare le forme e la pulizia stilistica delle fotocamere telemetro degli anni ’70 e dovrebbe avere dimensioni abbastanza contenute da poter essere manovrata anche con una sola mano (113,4 x 92 x 57,2). La fotocamera è disegnata per utilizzare le pellicole instax Mini, le più piccole della gamma, che permettono di produrre immagini di formato approssimativamente 6×4,5, ed è dotata di un obiettivo retrattile a due lenti di focale 60 mm e luminosità massima f/12,7, con la classica messa a fuoco a zone motorizzata. L’otturatore, controllato elettronicamente, ha tempi compresi fra 2 sec e 1/400 sec.

Dove la nuova Mini stupisce, oltre che nell’estetica, è nelle nuove features, tutte inedite per la gamma:

-Posa B

-Doppia esposizione (2 immagini)

-Attacco filettato cavalletto

-Modalità Macro

-Batteria ricaricabile agli ioni di litio

Un bel segnale da parte di Fujifilm, che proponendo tutte queste novità dimostra di credere non poco nel futuro della fotografia istantanea e affianca alle sue ottime pellicole una fotocamera che finalmente permette alcune regolazioni creativi di cui si sentiva la mancanza. Il plus ora sarebbe una versione analoga, almeno come funzionalità, anche per la serie Instax Wide.

Il prezzo di vendita della Instax Mini 90 dovrebbe essere attorno ai 200 euro, e maggiori informazioni si trovano sul sito di Fuji.

Commenti chiusi