I Kodak Roll Holders

I roll holder furono introdotti da Kodak fin dal 1886 e posizionati nel 1898 come operazione di retro-fitting per cercare di garantire agli acquirenti di fotocamere prodotte dalla compagnia negli anni precedenti la possibilità di utilizzare le nuove pellicole in rullo; da catalogo Kodak dell’epoca (1886), il sistema poteva essere applicato a qualunque fotocamera in sostituzione dell’originale portalastra in vetro o portapellicola.

I Kodak roll holders contengono materiale negativo avvolto su spoletta in grado di garantire Roll_holder_mechanism_in_first_Kodak_cameraun’autonomia fino a 24 pose e sono stati prodotti in molteplici versioni per adattarsi al gran numero di fotocamere (e di formati di immagine) in uso all’epoca.

La struttura di contenimento era realizzata in mogano e conteneva, al suo interno i meccanismi di regolazione tensione (2 posizioni), avanzamento, frantura automatica, nonchè le spolette e /o spirali removibili che contenevano il materiale negativo. Un particolare tipo di materiale sensibile che veniva utilizzato soprattutto nei primi tempi era la carta negativa, che necessitava di un trattamento finale, dopo il classico sviluppo, per renderla trasparente tramite l’applicazione della “Translucine”.

La prima serie del roll holder, senza indicatore visibile dell’avanzamento, era prodotta nelle seguenti misure:

  • 4 x 5
  • 4 1/2 x 7 1/2
  • 5 x 7
  • 5 x 8
  • 6 1/2 x 8 1/2
  • 8x 10

I prezzi variavano dai 12 ai 24 USD a seconda della taglia; la seconda serie, oltre ad avere un indicatore visibile dell’avanzamento, fu prodotta in un numero ben maggiore di formati:

  • 3 1/4 x 4 1/4
  • 4 x 5
  • 4 3/4 x 6 1/2
  • 4 1/2 x 7 1/2
  • 5 x 7
  • 5 x 7 1/2
  • 5 x 8
  • 6 1/2 x 8 1/2
  • 8 x 10
  • 10 x 12
  • 11 x 14
  • 14 x 17
  • 16 x20
  • 18 x 22
  • 20 x 24
  • 25 x 30

In questo caso, i range di prezzo variavano da 12 a 85 USD, con tutti i modelli di dimensioni superiori a 11 x 14 che venivano prodotti solo su richiesta.

Nel corso degli anni, con l’introduzione dei nuovi materiali sensibili e di nuove configurazioni da parte di kodak, i Roll Holders hanno mantenuto la loro funzione e garantito alle fotocamere di operare anche una volta dismessi i loro formati originali.

In particolare, dal 1898, kodak introdusse alcuni nuovi formati di pellicola negativa in rullo che vennero largamente utilizzati anche per caricare i film holders, nello specifico:

  • Formato 106: 3 1/2 x 3 1/2
  • Formato 107 e 108: 3 1/4 x 4 1/4
  • Formato 109 e 110: 4 x 5
  • Formato 111: 4 3/4 x 6 1/2
  • Formato 112: 5 x 7
  • Formato 113 e 114: 4 3/4 x 3 1/2

La carta negativa o la pellicola venivano predisposte e vendute per poter essere inserite con facilità all’interno degli holders ( a questo proposito venivano vendute anche spolette riceventi di ricambio per poter aumentare l’autonomia) e garantivano 24 pose per tutti i formati fino a 11 x 14, oppure 12 pose per i formati superiori. I prezzi del singolo rullo variavano da 0,75 a 20 USD e potevano essere forniti, su richiesta, rulli in grado di contenere fino a 36 o 48 pose. Di fatto, un sistema estremamente flessibile.

Usare i roll holder oggi

Esistono e sono ancora funzionanti diverse fotocamere predisposte all’origine o successivamente al loro acquisto per utilizzare i roll holders; i meccanismi della seconda versione o delle successive, che contenevano diversi inserti in ottone e/o ferro, sono sicuramente più resistenti di quelli tutto legno delle primissime versioni, in particolare per quanto riguarda la regolarità e la costanza degli avanzamenti ed il corretto conteggio delle pose. Per i formati più piccoli non risulta particolarmente impegnativo il riadattamento all’utilizzo di pellicola in rullo 120, anche se il formato dell’immagine risulta ovviamente  più grande della intera larghezza del rullo.

Commenti chiusi