Lomo ‘Instant

Lomo InstantGrazie al supporto di oltre 8000 backers che hanno permesso alla campagna Kickstarter di raccogliere più di un milione di dollari, è disponibile ora per l’acquisto la nuova fotocamera per pellicole a sviluppo istantaneo di Lomography, la Lomo ‘Instant.Per gli amanti delle pellicole Fujifilm Instax Mini che trovano limitanti le caratteristiche delle fotocamere della casa nipponica (compresa la Instax Mini 90, che comunque offre già molto più delle sorelle in termini di possibilità creative), il nuovo prodotto di Lomography potrebbe davvero rappresentare un oggetto del desiderio grazie alle caratteristiche che porta con sè, tra le quali spiccano sicuramente gli aggiuntivi ottici.

Si tratta di una macchina con un corpo in plastica piuttosto squadrato che utilizza, come detto, pellicole Instax Mini per produrre immagini di dimensioni 42×64 mm; è dotata di un otturatore elettronico con tempo fisso di 1/125 sec e modalità Bulb. Le aperture di diaframma disponibili sono ben 5, la più “luminosa” f/8 (non deve stupire, trattandosi di fotocamera istantanea). La fotocamera è dotata di un piccolo flash integrato (numero guida 9) escludibile ed ha, cosa che tutt’ora manca alle Fuji, la presa filettata per l’attacco dello scatto remoto; questa, in unione con l’attacco per trepiede ne fa un mezzo perfetto per le lunghe esposizioni su pellicola istantanea. Non  si può agire direttamente sui diaframmi ma allo scopo è disponibile un selettore per la compensazione dell’esposizione (da -2 a +2) che in “modalità creativa” consente un certo utilizzo manuale della macchina. La Lomo ‘Instant necessita di quattro batterie stilo da 1,5V per funzionare.

LomoInstant_black_with lenses

Lomo ‘Instant Black Edition

Ma veniamo al pezzo forte: gli aggiuntivi ottici. L’ottica integrata della fotocamera è già di tipo grandangolare (equivalente a 27mm su formato 135) con una messa a fuoco minima di circa 0,4 m: una scelta che sicuramente privilegia un tipo di fotografia panoramica oppure già abbastanza ravvicinata. L’ottica può essere modificata mediante l’utilizzo degli aggiuntivi. Il primo è l’immancabile Fisheye, con angolo di visione pari a 170° e ripresa circolare. Per spingere ulteriormente la distanza minima di messa a fuoco è, invece, disponibile l’aggiuntivo Close-up che permette di arrivare fino a 10 cm dal soggetto lavorando con apertura fissa di f/16. Il terzo ed ultimo aggiuntivo è dedicato ai ritratti e trasforma l’ottica in un 35mm equivalente. I tre aggiuntivi sono disponibili in bundle con la fotocamera.

La Lomo ‘Instant è disponibile in tre versioni: Black, White e Sanremo Edition ed è commercializzata sia singolarmente che in vari pacchetti combinati con gli aggiuntivi e con pellicole Instax mini.

Sanremo Edition con aggiuntivi in bundle

Sanremo Edition con aggiuntivi in bundle

White Edition singola

White Edition singola

In definitiva, un prodotto che dovrebbe riscuotere un buon successo fra gli amanti della fotografia instantanea che continuano a soffrire la mancanza di alcune features nei prodotti offerti da Fujifilm, mancanza che qui sembra essere colmata. Certo, resta sempre la speranza di vedere questi prodotti evolversi anche in una linea dedicata alle pellicole Instax Wide.

Per ulteriori informazioni e per l’eventuale acquisto, questo è il microsito dedicato.

Commenti chiusi