Paesaggi, Interni e Nudi

 Todd Hildo

Titolo

Paesaggi, Interni e Nudi

Autore

Todd Hido

Edizioni

Postcart

Anno

2014-2015

Formato

19 x 25 cm

Pagine

128

Prezzo

25,90 EUR

Copertina

 Plastificata, colori

ISBN

9788898391189

Un libro ricchissimo di immagini, decisamente preponderanti rispetto al testo, che fa parte di una collana ideata da Aperture Foundation il cui scopo è riproporre in un volume gli elementi principali di workshop tenuti da grandi nomi della fotografia e focalizzati sull’aspetto creativo del processo fotografo; la collana è edita in Italia da Postcart e questo volume è attualmente il terzo della serie.

In questo libro Todd Hido, famoso a molti soprattutto per la sua “collaborazione” con lo scrittore Raymon Carver, esplora in successione i tre temi oggetto del titolo attraverso un percorso esplicativo fatto di moltissime immagini inframezzate dalle sue considerazioni sul processo creativo delle singole immagini e anche di serie e lavori completi; la base di partenza è sempre la sua personale esperienza dalla quale Hido estrae i consigli e  punti fermi che possono essere consierati essenziali e universali per qualsiasi fotografo interessato a migliorare la consapevolezza del proprio percorso visuale. Le fotografie proposte sono sempre attinenti ed esplicative del teso (sembra inutile affermarlo, ma non sempre è così) e fungono da vero e proprio medium di esplorazione e approfondimento, rivelandosi come il vero fulcro del testo; in effetti, questo volume è valido anche per approfondire la produzione di Hido, per lo meno quella collegata ai tre temi di studio: paesaggi, interni e nudi.

Spunti di grande interesse sono quelli relativi alla gestione del colore e alla sua capacità di variare la percezione emozionale dell’immagine, un bagaglio di suggerimenti ben illustrato dalle fotografie in interni ed esterni (in alcune si riconosce anche il tipo di pellicola utilizzato) che sta al lettore portare poi nella propria pratica fotografica; nel campo del colore Todd Hido è un maestro ed ogni sua immagine ci permette di capire quale sia l’impatto delle scelte di esposizione che applichiamo, un impatto che è pari e a volte anche superiore a quello più strettamente compositivo: questa è una lezione che il libro illustra molto bene. Analogamente molta attenzione è posta sullo sfruttamento della luce disponibile, naturale o artificiale che sia, in particolare nell’ambito del ritratto fotografico di nudo per enfatizzare la composizione e stabilire con certezza il messaggio emozionale che la fotografia rimanderà all’osservatore.

La struttura del volume-workshop è in definitiva molto indovinata perchè in grado di trasmettere efficacemente il messaggio del docente senza mai affaticare il lettore-studente con lunghi passaggi scritti che renderebbero il tutto troppo teorico. Dal punto di vista grafico, il volume è molto curato e l carta utilizzata permette alle fotografie di rendere al meglio mettendone in evidenza tutte le sfumature cromatiche (essenziali per la comprensione del testo) senza affaticare gli occhi di chi, magari, decide di divorare il libro in una sola sessione; cosa questa sconsigliata, in quanto il modo per trarre il maggior profitto possibile da questo libro è quello di assaporarlo con lentezza studiando più e più volte le fotografie e confrontandole fra loro.

E’, in conclusione, un libro decisamente consigliato ad una vastissima platea con un occhio di riguardo per chi pratica e vuole migliorare la propria fotografia a colori (anche e soprattutto su pellicola).

Commenti chiusi