The Fotokemika Project

L’anno scorso in molti abbiamo subito come uno choc la chiusura improvvisa di tutta la produzione della fabbrica croata Fotokemika, conosciuta soprattutto per le ottime pellicole Efke (le ultime rigorosamente astesa tradizionale), ma anche per le carte da stampa Varycon, tutti prodotti con un rapporto qualità/prezzo invidiabile. La chiusura fu motivata dalla rottura di un macchinario per la stesa dell’emulsione, la cui riparazione non era sostenibile economicamente! Il colpo è stato duro per la comunità analogica, anzitutto perchè avvenuto in concomitanza con la crisi di Kodak e le riduzioni dell’offerta di Fujifilm, e poi perchè colpiva una fabbrica che produceva pellicole, carte e materiale dal 1947.

Girovagando in rete, mi sono imbattuto in questo blog, creato da una giornalista ed una fotografa (Ana Cvetković e Sanja Harris), che propongono un progetto di salvataggio degli edifici della storia fabbrica, i quali rischiano a detta delle due donne la demolizione. L’intenzione è quella di salvare sia gli edifici sia gli archivi di Fotokemika, utilizzando al contempo gli spazi sia come museo sia come luogo di aggregazione artistica. Nel blog si possono ammirare diverse immagini storiche della fabbrica e si può scoprire in dettaglio quali sono le fasi ipotetiche del progetto di recupero, nonchè contattare e, volendo, supportare le due ideatrici del Fotokemika project.

Commenti chiusi